Troppe assenze nel Club, passa il Brusaporto di misura

17 Marzo 2024

Una sconfitta dalla quale ripartire subito per raggiungere l’obiettivo salvezza. Sette giorni dopo Castellanza il Club Milano cade in casa, al Vista Vision, con il Brusaporto al termine di un match dove l’orgoglio non è affatto mancato. Passano i bergamaschi per 1-0 grazie al gol di Selvatico su punizione, mentre il Club Milano – complice una coperta corta viste le assenze per squalifiche e infortuni – è riuscito a trovare pochi acuti negli ultimi metri.

PRIMO TEMPO Club Milano che, causa le squalifiche post-Castellanzese (Rigo, Panzani, Cuoco, Monzani) e gli infortuni della settimana di Scaglione e Goffi (che si aggiungono ai già indisponibili Grechi e Fall), è praticamente con gli uomini contati e, dopo un minuto la giornata si mette ulteriormente in salita per l’uscita dal campo per un dolore muscolare di Di Pentima. Il classe 2004 è prontamente sostituito da Marco Fossati nel pacchetto difensivo accanto a Tordini e Diouck; conferme per Foschiani e Ruiz sugli esterni, mentre in mediana accanto a Costa agiscono Mouna Dioh e Mazzitelli; davanti conferma per il tandem Rankovic-Ekwalla Dioh.
La prima frazione di gioco va in archivio sull’1-0 grazie al gol del capitano ospite Selvatico che trova il vantaggio direttamente da un calcio di punizione laterale che sbatte a terra in area piccola e termina la sua corsa in rete. Nel taccuino dei primi quarantacinque minuti da segnalare anche i due legni colpiti dal Brusaporto con Seck (4’) e Castelli (30’), mentre sulla sponda Club Milano da segnalare la punizione laterale di Costa che non ha trovato Ekwalla all’impatto in area piccola per questione di millimetri e un paio di calci d’angolo che hanno messo i brividi in area bergamasca.

SECONDO TEMPO La ripresa vede il Brusaporto protagonista per due volte nei primi sette minuti: la prima con Sciaudone che, dopo una sterzata in area, sferra il rasoterra che termina tra le braccia di Stucchi e la seconda, al 7’, con Ferraroli in contropiede ma Stucchi è decisivo ad opporsi. Il Club Milano si vede con lo spunto sulla sinistra di Ruiz per Rankovic che, in area, trova la conclusione che esce di poco. In pratica è l’unico acuto del Club della ripresa, con il Brusaporto che gioca anche con il cronometro e non rischia nulla, cercando nel finale la rete della sicurezza per due volte con Beduschi.

CLUB MILANO-BRUSAPORTO 0-1
RETI:
14’ Selvatico (B)
CLUB MILANO: Stucchi; Di Pentima (2’ Fossati, 28’ st Minelli), Tordini, Diouck; Foschiani (34’ st Leanza), Dioh Mouna, Costa (30’ st Greco), Mazzitelli (21’ st Natale), Ruiz; Rankovic, Dioh Ekwalla.
A disp. Vignati, Giacalone, Bregasi, Di Conza. All. Scavo.
BRUSAPORTO: Passeri; Baggi, Messina, Micheli, Cellerino; Valenti (13’ st Albani Edgar), Selvatico (43’ st Beduschi), Seck; Sciaudone (13’ st Consonni), Castelli (6’ st Longo), Ferraroli (24’ st Invernizzi).
A disp. Aceti, Beretta, Albani Stefano, Ratti. All. Brognoli.
ARBITRO: Navarino Sezione di Taurianova.
ASSISTENTI: Frunza Sezione di Novi Ligure e Salinelli Sezione di Genova.
AMMONITI: Costa (C), Castelli, Consonni, Seck (B).

TI PIACEREBBE ISCRIVERTI ALLA NOSTRA SCUOLA CALCIO?

Copyright © 2023 - A.S.D. Calcio Club Milano P.IVA 06247110155 - designed by Antonio Erario