Club, che cuore! Strappa un buon punto a Pavia

29 Marzo 2023

Termina in parità lo scontro playoff tra Pavia e Club Milano. Ritmi altissimi al Fortunati ma poche occasioni da rete. Biancorossi avanti col solito Rankovic, pareggio immediato degli azzurri con una bella volée di Maione. Corsa al titolo e ai playoff che restano così apertissime a cinque giornate dal termine del campionato. Scavo aveva chiesto coraggio ai suoi ragazzi alla vigilia della sfida e la squadra l’ha ripagato con una grande prova di cuore, uscendo con un risultato positivo da un campo caldissimo nonostante le tante assenze.

PRIMO TEMPO – Tassi cambia diversi uomini rispetto alla vittoria sulla Vergiatese, forse anche pensando al derby con la Vogherese. Questo il 4-2-3-1 azzurro: Cincilla in porta; Lapo Radaelli, Ioance, Abba Ronchi e Ammirati in difesa; Di Nardo e Kanteh in mediana; batteria di trequartisti composta da Alfano, Mangiarotti e Maione alle spalle dell’unica punta Principe, capocannoniere del campionato con 20 reti. Scavo risponde con un 4-4-2 piuttosto coperto, probabilmente condizionato anche dalle tante assenze nel reparto offensivo: Monzani tra i pali; linea difensiva composta da Carnevale, Diouck, Benatti e Cuoco; Natale, Greco, Costa e Tota a centrocampo; coppia d’attacco Rankovic-Locati. Clima bollente al Fortunati con un la tribuna gremita nonostante il turno infrasettimanale e una curva calda già dal prepartita. Il duello in testa alla classifica si fa evidentemente sentire sulla tifoseria di casa che vuole caricare la squadra anche in vista del derby di domenica al Parisi. I giocatori in campo percepiscono l’atmosfera elettrizzante e i ritmi di conseguenza sono alti fin dal principio. Tuttavia, gli unici tentativi degni di nota nel primo quarto s’ora sono due conclusioni di Principe da posizione defilata e Kanteh dalla distanza che si spengono sul fondo. Tanti gli errori da entrambe le parti negli ultimi venti metri. Come d’abitudine i trequartisti di Tassi si scambiano frequentemente di posizione per non dare riferimenti. A sbloccare la partita al 21’ ci pensa uno dei protagonisti più attesi: Natale recupera palla sul lato corto dell’area e serve con precisione Rankovic sul secondo palo per il vantaggio del Club Milano. La risposta del Pavia non si fa attendere e dopo cinque minuti arriva il pareggio con Maione, che con una bellissima conclusione al volo capitalizza alla perfezione il cross tagliato di Principe. Poi fino all’intervallo si combatte su ogni pallone ma non succede più nulla di rilevante.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre senza cambi ma i ventidue protagonisti del primo tempo dimostrano di avere ancora tante energie da spendere e ricominciano a correre forte fin da subito. Le occasioni faticano però ad arrivare su entrambi i fronti, sempre per l’imprecisione nell’ultimo passaggio che era emersa già nella prima frazione. I padroni di casa si affidano spesso alle giocate di Principe, che al 26’ cerca nuovamente l’asse con Maione che ha portato al pareggio ma stavolta il numero 8 conquista solo un angolo. Sul fronte opposto bella combinazione dei giocatori in maglia biancorossa ma Cincilla è attento e anticipa Natale in uscita. A un quarto d’ora dal termine Tassi si gioca la carta Stroppa per provare ad aumentare il peso offensivo, consapevole che il pareggio non basta in virtù della contemporanea vittoria della Vogherese sul Gavirate. Al 36’ occasione per i locali con Brando Radaelli, servito in area da Stroppa, ma il tiro del numero 20 viene deviato in angolo da Diouck. Al 43’ occasionissima per i milanesi, con Carnevale che imbecca Locati in area ma il numero 9 sbaglia lo stop e fa terminare la sfera tra le braccia del portiere. Subito prima della segnalazione del recupero, Greco si mette in proprio e salta due difensori ma calcia male strozzando il tiro. Al 92’ Benatti colpisce male e regala un’opportunità a Brando Radaelli, ma il difensore recupera e rimediando all’errore concede solo un corner. L’ultimo spunto è di Natale che sguscia via sulla sinistra ma non trova compagni a centro area. Termina così 1-1 una partita giocata con grande cuore da entrambe le parti, col Pavia che scivola a -4 dalla Vogherese alla vigilia del derby ma conserva 11 lunghezze di vantaggio sul Club Milano in chiave playoff. I biancorossi vengono raggiunti al terzo posto dal Magenta, restando a pari punti con Oltrepò e Solbiatese che non hanno approfittato ed hanno pareggiato entrambe contro Vis Nova e Pontelambrese. I ragazzi di Scavo domenica hanno la grande occasione di accorciare il gap su chi li precede, potendo sfruttare lo scontro diretto in vetta in caso di vittoria sulla Vergiatese.

PAVIA – CLUB MILANO 1-1 (1-1)
Pavia
: Cincilla, Ammirati (20’ st Nucera), Ioance, Kanteh (36’ st Ragni), Abba Ronchi, Radaelli L., Alfano (11’ st Radaelli B.), Maione, Principe, Mangiarotti (31’ st Stroppa), Di Nardo. A disposizione: Boari, Ferroni, Di Bartolo, Cavaliere, Calvi. Allenatore: Tassi.
Club Milano: Monzani, Carnevale (43’ st Principi), Cuoco, Costa, Benatti, Diouck, Tota (40’ st Di Maggio), Greco, Locati (43’ st D’Apolito), Rankovic, Natale. A disposizione: Silva, Sala, Priori, Lo Monaco, Bombino, Hypsher. Allenatore: Scavo.
Arbitro: Tagliaferri di Lovere (Borchielli di Cinisello Balsamo e Lo Monaco di Como).
Marcatori: pt: 21’ Rankovic (C), 26’ Maione (P).
Note: Serata serena, campo in discrete condizioni, spettatori 800 circa. Ammoniti: Natale (C), Principe (P). Calci d’angolo: 6-0. Recupero: 1’+ 4’.

TI PIACEREBBE ISCRIVERTI ALLA NOSTRA SCUOLA CALCIO?

Copyright © 2022 - A.S.D. Calcio Club Milano P.IVA 06247110155 - designed by Antonio Erario