Giuseppe Favale nuovo direttore generale del Club

Una società è forte in campo quando e sopratutto lo è dietro la scrivania, col lavoro di chi non ha un numero sulla maglia.

Fondamentali quindi le figure dirigenziali, e il Club Milano ha chiaro come l’organigramma sia pilastro dell’annata; ecco perché è stata affidata a Giuseppe Favale la carica di direttore generale.

Sono contento di tornare a fare calcio con un ruolo dirigenziale dopo essere stato patron del Real Cornaredo nei primi anni 2000 portandolo dalla D alla B nazionale. Certo, sono passati anni e lo sport non è lo stesso ma penso che le capacità organizzative e gestionali siano simili e per me è un vantaggio svilupparle anche col mio lavoro”

Cosa ti ha spinto a rispondere affermativamente alla chiamata del Club?

Il programma di una società che oltre ad essere serie, solida ed ambiziosa è anche per molti aspetti innovativa. Il resto lo ha fatto la conoscenza personale da diversi anni dei diretti interessati”.

Il tuo ruolo sarà principalmente rivolto alla Juniores Regionale, aspettative?

La volontà della società è puntare molto sulla Juniores ritenendola il trampolino di lancio verso l’Eccellenza se non di più. Il mio ruolo sarà più gestionale e organizzativo che di campo dove saranno il mister e il direttore sportivo Luca Campisi a tirare le fila. Una piccola mano l’ho data però nel costruire una rosa importante avendo tante partite da spettatore nel curriculum e tanti contatti di ragazzi in età della categoria”.

La Juniores come tutto il Club Milano giocherà nel nuovo centro di Pero, cosa ne pensi?

Avveneristico e di assoluto valore strategico essendo perfettamente servito sia dalle autostrade e tangenziali che dai mezzi con una fermata di metro a duecento metri. Sarà una casa stupenda per fare calcio, nessun dubbio”.

error: Content is protected !!